Gruppo GAV

Chi siamo

Gruppo GAV

L’Associazione GAV (trasformatasi in Fondazione GAV, nel 2004) nasce da un gruppo di giovani, raccoltisi intorno alla figura carismatica di don Marino Pigozzi che, il 28 agosto 1968, costituiscono un’associazione denominata “Giovani Amici Veronesi”, con sede in Verona. È in questo primo periodo che il gruppo matura la convinzione che il lavoro è, insieme all’esperienza di vita comunitaria, la terapia, più efficace, che libera e salva dall’emarginazione e dalla dipendenza.

Con il passare degli anni si accentua sempre più l’impegno sociale nei confronti delle persone bisognose, senza alcuna distinzione o pregiudizio. Nel primo periodo di vita l’Associazione GAV organizza a Verona un Centro Incontro per persone emarginate, un’attività d’assistenza a carcerati ed ex carcerati e una Casa Famiglia, che ancora oggi accoglie e assiste giovani con problematiche socio-familiari. Attualmente il Gruppo Gav riunisce la Fondazione GAV, la Cooperativa GAV e la Cooperativa La Mano 2, tutte nate dalle attività sviluppate negli anni a favore delle persone in difficoltà.

In cosa crediamo

Mission e valori

Il Gruppo GAV (Giovani Amici Veronesi) crede fermamente che il lavoro, un tetto, un pasto caldo e il sollievo dalle sofferenze psicofisiche siano diritti fondamentali di tutte le persone.

Purtroppo, ancora oggi, chi perde il lavoro, la casa o la salute perde anche la dignità e la stima in se stesso e, spesso, non trova risposte alle sue richieste di aiuto.

Il Gruppo GAV è nato ed esiste per dare una risposta concreta, ed offrire così l’occasione di un nuovo inizio, a uomini, donne e famiglie che si trovano ad affrontare queste difficoltà, aprendo le porte a tutti coloro che chiedono sostegno attraverso l’ascolto e la successiva attivazione di percorsi di reinserimento lavorativo od occupazionale di tipo agricolo e artigianale, l’avvio di progetti riabilitativi residenziali o diurni in Comunità Alloggio e l’accoglienza in emergenza abitativa.

Dal 1968 a oggi

La nostra storia

Dall’impegno sociale di un piccolo gruppo di giovani che volevano migliorare le condizioni di vita di quanti soffrivano attorno a loro, la nostra realtà è cresciuta molto nel corso degli anni, perché nessuno debba essere lasciato indietro o solo!

1968

Giovani Amici Veronesi nasce a Verona nel 1968 su iniziativa di un gruppo di giovani e di un sacerdote, Don Marino Pigozzi, mossi dal sogno di combattere ogni forma di esclusione sociale. Nata come un’Associazione di volontariato che aiutava ed accoglieva le persone emarginate, attraverso un Centro di Ascolto e una Casa Famiglia, ben presto questo gruppo di giovani e la loro guida si ritrovano a riflettere su quale potesse essere uno strumento efficace per risollevare le persone dal loro stato e lo individuano nel lavoro, da lì l’origine del nostro motto “un lavoro per sperare”.

1978

Nel 1978 prende vita la Cooperativa GAV, che introduce le attività occupazionali alle già molte attività di accoglienza e assistenza fin lì promosse dall’Associazione, specie per aiutare le famiglie delle persone incontrate da Don Marino durante la sua esperienza come cappellano nel carcere di Montorio, alle quali successivamente si affiancherà per lungo tempo l’attività di recupero e cura di tossicodipendenti.

1986

La Cooperativa cresce e si trasforma, e dopo un lungo percorso cambia pelle, orientando la sua attenzione e specializzandosi nell’accoglienza e cura di individui affetti da disabilità psichiche. Nel 1986 nasce la prima comunità che accoglie persone adulte con problemi psicorelazionali; successivamente ne varranno aperte altre, sancendo definitivamente la mission della Cooperativa a favore dello sviluppo del benessere e delle abilità della persona, con particolare attenzione alla sua salute mentale.

1996

Ancora fermamente convinti che attraverso l’attività lavorativa si potesse dare una possibilità di riscatto a persone svantaggiate a cui il mercato del lavoro rifiuta risposte, su impulso di alcuni soci dell’Associazione, nasce nel 1996 la Cooperativa La Mano2, che promuove attività di tipo artigianale ed agricolo per offrire opportunità di lavoro a chiunque abbia bisogno di aiuto.

2004

Il 18 marzo 2004 l’Associazione GAV prende il nome di Fondazione GAV, ma di fatto nulla è cambiato: la Fondazione continua a mantenere la sua funzione di guida per tutte le attività promosse a sostegno della persona, mentre le Cooperative sono le braccia operative che permettono la realizzazione dei vari progetti di riabilitazione, accoglienza e inclusione sociale.

2006

Nel 2006 nasce “Fattoria Margherita”, azienda agricola, ora anche fattoria sociale e didattica, che attraverso la coltivazione di prodotti biologici offre opportunità di lavoro a categorie svantaggiate. Compreso il potere terapeutico del contatto diretto con la terra, viene attivata l’ortoterapia rivolta a varie forme di disabilità.

2009

Il 9 giugno 2009 Don Marino viene a mancare.
Sempre sensibili alla realtà del territorio e alle richieste d’aiuto, viene attivato un progetto di housing sociale per accogliere persone e famiglie in emergenza abitativa.

Oggi

I sogni e la passione di quel parroco e quel gruppo di giovani amici veronesi sono tutt’ora vive, e grazie alla vicinanza di chi continua a credere in quei sogni e ci sostiene, riusciremo a crescere, migliorare e dare opportunità concrete a chi ha bisogno d’aiuto (come diceva sempre Don Marino: “RES, NON VERBA”)!

Contattaci

Per maggiori informazioni sulle nostre attività

    Sostieni le nostre attività

    X